• antropologicamente diverso

  • Commenti recenti

    a. su Un sacchetto vi seppellir…
    Anonimo su Eccone un altro
    a. su Aiutiamoli a casa loro
    antoniovota su Aiutiamoli a casa loro
    Pier su Aiutiamoli a casa loro
  • Categorie

  • Archivio

  • Archivio foto e vignette

  • Legge bavaglio sull’informazione. Obbligo di rettifica

    Tutto quello che leggete qui io non l'ho mai detto, non l'ho mai scritto, non l'ho mai nemmeno pensato. E' tutto un complotto della sinistra, le solite manipolazioni di questi disgraziati. Insomma rettifico tutto, sono stato frainteso.
  • Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.I

    I curatori di Votantonio (che poi sarebbe solo uno, lui) declinano ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete e dai normali organi d'informazione, persino da quelli di rai e mediaset. I testi vengono redatti da soggetti (sempre uno, sempre lui) evidentemente incapaci di intendere e di volere, prova ne sia il fatto che qualche volta hanno votato per Pannella e per Rifondazione. Il blog è attivo da gennaio 2006, non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo gli umori del webmaster, la pazienza della sua compagna, e la gradazione alcolica delle bevande ingurgitate.
  • Sono passati di qui

    • 83,664 comunisti nullafacenti

Ma che ci andiamo a fare a votare?

Due anni fa, in occasione delle elezioni per il sindaco di Roma, fu sotto gli occhi di tutti il piano d’irrenzi e del sovvenzionatore della mafia per far vincere i Cinquestelle. L’eliminazione di Marino, la finta divisione dentro gli schieramenti, la campagna elettorale fatta apposta per perdere, era talmente evidente il loro disegno che i Cinquestelle stessi denunciarono il complotto. Essendo Roma ormai ingovernabile, i fasci avevano bisogno di sfruttare le prevedibili difficoltà della Raggi per poterle poi sfruttare come argomento per le prossime elezioni politiche. Cioè oggi.

Adesso la storia si ripete: i’rrenzi è un incapace ma non è completamente idiota, e sa benissimo che con la legge elettorale che ha fatto su misura per la destra, e finché rimangono candidati nel pd sia lui che la priminadellaclasse, al governo ci andrà di nuovo il mafioso del consiglio. Che non è mai andato via a dire il vero.

Dall’altra parte c’è il povero Di Maio sul quale in tanti ripongono le ultime speranze, ma che non ha alcuna possibilità di vittoria anche se avesse la maggioranza dei voti. E siccome lui lo sa meglio di noi, ha già cominciato a tirarsi la zappa sui piedi: intanto è rimasto orfano di Di Battista, poi ha mandato in tv una tizia a farsi mettere in difficoltà dalla Gruber, e poi ha rincarato la dose annunciando un improbabile, nonché inutile, referendum sull’euro, giustificandolo poi con argomentazioni ridicole. Poi, per essere più sicuri di scricchiolare fin all’inizio della campagna elettorale (che per perdere così tanti consensi un po’ di tempo ci vuole e il 4 marzo è vicino) tutti i suoi senatori hanno pensato bene di anticipare le vacanze di Natale proprio il giorno della discussione sullo ius soli facendo mancare il numero legale ed esponendosi al pubblico ludibrio.

Visto che non ho più caselle libere sul certificato elettorale, e visto il comune ancora non mi ha mandato quella nuova, quasi quasi stavolta ho la scusa per stare a casa.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: