• antropologicamente diverso

  • Commenti recenti

    Antonio F. su Scusi, lei spaccia?
    Gianni Maraldi su Scusi, lei spaccia?
    Anonimo su Sembrano risposte da miserabil…
    antoniovota su Sembrano risposte da miserabil…
    Cesira Delle Farnie su Sembrano risposte da miserabil…
  • Categorie

  • Archivio

  • Archivio foto e vignette

  • Legge bavaglio sull’informazione. Obbligo di rettifica

    Tutto quello che leggete qui io non l'ho mai detto, non l'ho mai scritto, non l'ho mai nemmeno pensato. E' tutto un complotto della sinistra, le solite manipolazioni di questi disgraziati. Insomma rettifico tutto, sono stato frainteso.
  • Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.I

    I curatori di Votantonio (che poi sarebbe solo uno, lui) declinano ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete e dai normali organi d'informazione, persino da quelli di rai e mediaset. I testi vengono redatti da soggetti (sempre uno, sempre lui) evidentemente incapaci di intendere e di volere, prova ne sia il fatto che qualche volta hanno votato per Pannella e per Rifondazione. Il blog è attivo da gennaio 2006, non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo gli umori del webmaster, la pazienza della sua compagna, e la gradazione alcolica delle bevande ingurgitate.
  • Sono passati di qui

    • 96.521 comunisti nullafacenti

Scusi, lei spaccia?

144758204-6094d006-cb11-47aa-8eff-a60ca541573f

I Miserabili (V. Hugo)

miserabili

Chi l’ha detto?

“Siamo stati noi. L’abbattimento dell’aereo è stato un tragico errore, chiediamo scusa alle vittime, chi ha sbagliato pagherà”

A) Gli USA a proposito del DC9 di Ustica
B) L’Iran a proposito del Boeing ucraino

Tarallucci, vino, e merda

Niente revoca concessione, giusto una multa ad Atlantia, con buona pace dei morti di Genova e di chi ogni giorno rischia di rimanere sotto ponti e viadotti.
Ops scusate, pare che sarà una MAXImulta. Ah beh allora.
Rateizzabile in un’ottantina di anni per caso? E visto che i pedaggi continueranno a farli e incassarli loro, secondo voi chi la pagherà, il capellone benetton o noi automobilisti tra una coda e l’altra?

Previsione governo 2020

Prendiamo qualche argomento a caso tra quelli che terranno banco: tav, legge elettorale, legge fornero, anticorruzione, riforma prescrizione, riforma lavoro, concessioni autostrade, misure contro evasione fiscale, tetto ai contanti, obbligo pos, immunità parlamentare, ilva, scudo penale, finanziamento pubblico partiti, finanziamento pubblico a editoria, salvataggio il foglio, reddito cittadinanza, salario minimo, riduzione plastica, uso dei social contro giornalisti e avversari.
Domanda: su quali di questi argomenti il rutto, irrenzi, la melona e tutto il pd sono perfettamente allineati e da sempre vanno d’amore e d’accordo?
Risposta: TUTTI.
Auguri. Sipario.

Auguri eh

Dopo aver visto il trailer del suo film (anzi gliel’avranno raccontato) il rutto vuole Checco Zalone senatore a vita. E non hanno capito un cazzo né chi accusa Zalone di razzismo né il rutto. Ma non è una novità.

La melona espone striscioni con su scritto “andate a lavorare”. Cioè, la melona, no un addetto all’altoforno dell’Ilva. Credibile come Hannibal Lecter al vegetariano.

Irrenzi vota tutti gli emendamenti contro la riforma della prescrizione. Insieme alla lega. Mentre il pd presenta una sua proposta. Come quella della lega.

Auguri

Siamo tutti complici

Allora, facciamo un esempio semplice semplice: mettiamo di essere che so, in qualsiasi consiglio regionale o comunale, anzi, in una assemblea di professori/genitori a scuola, anzi ancora più semplice, alla riunione del vostro condominio. Si presenta il solito dell’ultimo piano, quello che annaffia i gerani fregandosene di inondare i balconi degli altri, quello che non sopporta gli inquilini del piano terra perché sono stranieri e cucinano a modo loro, quello sempre grezzo e arrogante che litiga ogni giorno con tutti su questioni inutili, presente no? E mettiamo che una volta si presenti mangiando pane e nutella facendosi selfie e sbriciolando dappertutto, la volta dopo visibilmente ubriaco alitando di mojito e inveendo contro pane e nutella (!). E mettiamo che al momento di decidere sul rifacimento di tetto e facciate brandisca un rosario (!!) e si opponga dicendo che dalle infiltrazioni d’acqua lui è protetto dal cuore immacolato di Maria (!!!).
Bene, secondo voi questo tizio verrebbe accompagnato alla porta, verrebbe gentilmente ignorato, o verrebbe nominato amministratore del condominio?

Riformulo la domanda: perché, PERCHE’?, tutti i giornaloni e televisioni fanno da grancassa a ogni rutto che emette facendo esattamente ciò che vuole lui, cioè essere costantemente in prima pagina?

Medjugorje Edizioni

salvini libro

Come mettere in crisi il rutto

“Le modifiche al MES? Avranno cambiato qualche avverbio, al massimo qualche aggettivo”

“Per esempio?”

Me(s) cojoni!

A scìorinare slogan son bravi tutti, “salvini monte di sudicio!” taaac, che ci vuole? “meloni pesciaola!”, facile no? (e davvero, mi scusino quelli al banco del pesce).
Bene, siccome pare che certi accordi internazionali presi dalla nuova ministra dell’interno funzionino, e che l’argomento migranti stia perdendo colpi, da qualche giorno leggo un po’ ovunque “conte traditore! MES di merda! Il decreto salvastati ci porterà alla rovina!”, insomma pare che il rutto abbia un nuovo nemico. Ora, siccome io sono ignorante, vorrei chiedere agli amici sovranisti che sui social condividono queste profonde argomentazioni: mi spiegate cosa è esattamente il MES, cosa prevede, perché lo contestate e sulla base di quale calcolo ritenete che ci rovinerà?
Ok ve la faccio più facile, cominciamo dal nome: cosa vuol dire MES?

Lasciate perdere, non vi affannate a cercare su google, tanto non ci capirete nulla lo stesso così come non ci capisco nulla io. E comunque la cosa, vista da un’altra angolazione, è estremamente semplice: il rutto, che altro non è che una marionetta in mani ben più grandi di lui (e di noi), adesso è stato istruito a fare il gioco di chi, putin da una parte e trump dall’altra, ha interesse a un’Europa debole e divisa. “Divide et impera” lo dicevano già duemila anni fa i romani, non dovrebbe essere così difficile da capire.

Giusto ieri un’attrice raccontava che in teatro quando fai una battuta efficace prendi l’applauso, ma interrompi la narrazione. Quindi la battuta deve essere molto forte, incisiva, dirompente, visto che il prezzo da pagare è il rischio che poi si perda il filo del discorso e il resto del contesto. Ecco, quando qualcuno rutta frasi accazzo tipo “denunciamo Conte per alto tradimento” non fa che mettere in scena un teatro. E se lo si volesse, non ci vorrebbe poi molto a ignorare la farsa e a far capire che la politica è altra.

Giornalai

Ancora oggi il capitone si rifiuta di rispondere a domande su Stefano Cucchi e con la solita faccia della mucca che vede passare il treno ripete come un disco rotto che la droga fa male la droga fa male la droga fa male.
Ma possibile che tra le decine di pseudogiornalisti che lo attorniano non ce ne sia mai uno che gli faccia notare che fa male anche l’alcool? Soprattutto nei mojito.

Sembrano risposte da miserabili vero?

“Un pirata della strada ha investito e ucciso quell’uomo”
“E’ la dimostrazione che il fumo fa male”
“Cosa c’entra il fumo scusi?”
“Aveva una sigaretta in mano no? Non posso dire che il fumo fa male?”
“Ma cosa c’entra? Quell’uomo è stato ucciso da un pirata della strada mica dal fumo!”
“A me non interessa se l’automobilista era senza patente o se andava contromano, io combatterò sempre il tabacco!”