• antropologicamente diverso

  • Commenti recenti

    Antonio F su Sciocchi shockati
    Antonio F su Questi hanno pure fretta
    a. su Un sacchetto vi seppellir…
    Anonimo su Eccone un altro
    a. su Aiutiamoli a casa loro
  • Categorie

  • Archivio

  • Archivio foto e vignette

  • Legge bavaglio sull’informazione. Obbligo di rettifica

    Tutto quello che leggete qui io non l'ho mai detto, non l'ho mai scritto, non l'ho mai nemmeno pensato. E' tutto un complotto della sinistra, le solite manipolazioni di questi disgraziati. Insomma rettifico tutto, sono stato frainteso.
  • Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.I

    I curatori di Votantonio (che poi sarebbe solo uno, lui) declinano ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete e dai normali organi d'informazione, persino da quelli di rai e mediaset. I testi vengono redatti da soggetti (sempre uno, sempre lui) evidentemente incapaci di intendere e di volere, prova ne sia il fatto che qualche volta hanno votato per Pannella e per Rifondazione. Il blog è attivo da gennaio 2006, non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo gli umori del webmaster, la pazienza della sua compagna, e la gradazione alcolica delle bevande ingurgitate.
  • Sono passati di qui

    • 87,251 comunisti nullafacenti
  • Annunci

Cartina di tornasole

Per modificare più di trent’anni di andazzo di questo nostro bizzarro paese ci vuol altro che un Di Maio e un Bonafede, bisogna accontentarsi di poco, ma a volte anche una virgola è meglio di niente. E per capire se un provvedimento, per quanto minuscolo, va nella direzione giusta basta guardare le numerose cartine di tornasole.
Un vitalizio in meno fa incazzare certi vecchi parlamentari? Ottimo!
Un decreto dignità viene osteggiato da confindustria? Evvai!
Una qualsiasi proposta induce gli imbalsamatori a riesumare berlusconi? Perfetto, è la strada giusta!
Non servono cervelli analitici e analisi cervellotiche, basta aprire un giornalone per capire se una legge è cosa buona e giusta o no. Per chi ha twitter è sufficiente una dichiarazione qualsiasi d’irrenzi.

DSC01654b

Annunci

Caro Luigi,

Aprite un giornalone a caso, e cercate la notizia dell’acquisto della casa d’irrenzi, o meglio ancora la notizia dei 49 milioni di euro (quarantanovemilioni) fatti evaporare dalla lega.
Le avete trovate? No? Che strano, va bene che siamo in estate e da noi la memoria svanisce in fretta, ma è passata meno di una settimana, mica un secolo. Eppure nulla.
Ora provate a immaginare se una casa da una milionata abbondante di euro se la fosse comprata che so, la Raggi, e se la sentenza sulla restituzione del malloppo avesse riguardato i Cinquestelle anziché i leghisti: i tromboni e le grancasse degli zucconi sarebbero ancora lì ad assordarci che in confronto i mortaretti a Fuorigrotta a capodanno mentre decolla uno Shuttle sarebbero la musichina di sottofondo della sala d’aspetto di un ospedale.
Insomma, è evidente come il sole chi, tra i Gialli e i verdi, siano i sassolini nell’ingranaggio del sistema. Tant’è che mentre il salvini verdefelpato continua con le sue manovre diversive sbraitando a casaccio su navi e migranti, il sistema fa ostruzione su vitalizi e pensioni d’oro, il Decreto Dignità viene edulcorato delle norme meno gradite ai capi, fornero e giobàct ancora vivi e vegeti, redditi di cittadinanza forse più avanti, leggi anticorruzione non pervenute.

Di Maio, ascolta: lo sappiamo tutti che ti sei fidanzato con salvini solo per colpa di quel coglione d’irrenzi, lo sappiamo tutti che l’Italia è un paese fascista nell’animo e che dare un dito a questa destra significa farsi divorare mano braccio e tutto il resto, e ormai dopo qualche mese lo sai anche te. Quindi Luigi, da’ retta a un bischero: manda a fare in culo salvini, che se ne torni pure da dove non se n’è mai andato, cioè a fare il lacché del mafioso e dei suoi burattinai. Vinceranno a mani basse le prossime elezioni? Sappiamo tutti anche questo, ma a questo punto chissenefrega, torna a fare una dura opposizione, magari con quel che resta del pd se mai riusciranno a liberarsi del popcornista del consiglio, ma tu liberati da quella zavorra fascistoide, e fallo presto. Ne va della tua dignità, di quella del Movimento, e se permetti anche della nostra.

Controsensi

Vedo che in giro circola un video con degli speleologi impegnati al limite dell’impossibile in stretti cunicoli, pare siano immagini dei soccorritori dei ragazzini thailandesi intrappolati, anche se ci credo poco. Ma non è questo il punto.
Mi colpisce di più il fatto che i commenti siano (OVVIAMENTE!) di massima solidarietà, “Fate presto!” “Questi sono veri eroi” “Che la forza sia con voi!” “Salvateli!”.
Poi vai a leggere i post precedenti ed è tutto un inneggiare ai porti chiusi, agli immigrati che rubano il lavoro, ai barconi da respingere.

Sciocchi shockati

Da un mese a questa parte il ritornello più gettonato di zucconi e giornaloni pare essere “Conte e Di Maio fagocitati da salvini!”.

E’ vero, il razzista dell’interno occupa costantemente le prime pagine dei giornali mettendo in ombra tutto il resto. Ma voglio dire, non è che le stampi lui, sono i giornaloni che gli fanno da grancassa, oltretutto contribuendo a farlo volare nei sondaggi a scapito dei 5stelle. Il che, insisto, mi rifiuto di pensare che non sia esattamente l’obbiettivo da perseguire.

Insomma, sono vent’anni che salvini fa politica e dice le stesse cose, ha sempre paragonato i rom ai topi, l’idea di censirli è tutto sommato meno drastica del bossi ministro (già) che voleva bombardare i barconi, o del calderoli (ministro pure lui, giuro!) che andava per moschee con un maiale al guinzaglio, o di quel borghezio che incendiava baracche. E tutta ‘sta gente governa comuni, regioni, e pure il Paese, da sempre!

Titolare oggi “Dichiarazione shock di salvini!” mi pare una cazzata, dove sarebbe lo shock? Cosa non vi era chiaro delle dichiarazioni leghiste degli ultimi decenni? Cosa ha di diverso salvini rispetto a ieri? Mi viene in mente solo una cosa: oggi è alleato coi Cinquestelle (in tutti i ballottaggi di questi giorni è alleato con b, ma questo infatti pare non essere rilevante nel dibattito politico). E come per la dc il nemico da combattere con tutti i mezzi (bombe comprese) era il Comunismo, e per b erano i “comunisti”, adesso per il potere la priorità è schiacciare il M5S, un granello in un ingranaggio che il sistema non si può permettere.

In tutto questo, gli zucconi del pd & c. non trovano di meglio che sbraitare contro fascismo e razzismo, brandendo slogan opposti ma sempre slogan, mettendosi quindi sullo stesso piano di salvini, e ovviamente uscendone massacrati.

Quello dei migranti è un fatto di proporzioni bibliche, che ha ragioni vecchie quanto il mondo, e che pensare di risolvere gridandosi l’un l’altro “chiudiamo i porti!”, “razzista!”, denota il livello e anche l’attenzione al problema degli interlocutori, ai quali diciamocelo, dei disperati non gli frega un cazzo. Forse sarebbe il caso di vedere le cose un po’ più dall’alto, anche se costa molta più fatica. Per decenni noi fortunati del nostro dorato mondo occidentale siamo andati a esportare democrazie coi bombardieri creando milioni di profughi, e da decenni andiamo a sfruttare le risorse naturali dei paesi “poveri”, senza mai aver ridistribuito a quelle popolazioni un briciolo della ricchezza che gli abbiamo rubato. Adesso che il mondo si è fatto più piccolo e che questi vengono a casa nostra a presentarci il conto, noi continuiamo a sbavare pro o contro un salvinucolo qualsiasi.

Ma sì, basta pacchia, anzi no siamo umani, mandiamo una nave a Valencia, e le altre 100? Mi pare quando di fronte al nubifragio si vede quello che cerca di svuotare la cantina piena d’acqua col secchiello del figlio.

Questi hanno pure fretta

In attesa che berlusconi e la lega facciano cadere il governo alla prima seria proposta di legge contro la corruzione, il potere sta cercando di accelerare i tempi demolendo come previsto gli ingenui e inesperti Cinquestelle. I quali poveracci hanno pure sfiga che l’Italia non gioca i mondiali di calcio altrimenti dell’Aquarius non sarebbe frgato un cazzo a nessuno.
Ora è venuta fuori ‘sta cosa dello stadio della Roma: allora, se ho contato bene (se mi sbalio mi corigerete) ci sono 9 arrestati e 27 indagati tra appartenenti a pd e fi. Quel parnasi avrebbe dato 50mila euro al sindaco di Milano sala, 150mila a una fondazione del pd, 250mila a una della lega.
Chi hanno messo alla gogna i giornaloni? La Raggi.
No, che poi son quelli che volevano fare le olimpiadi, te lo immagini?

Prevedo litigi

Ora, non ci vuole un genio per capire che la situazione è esattamente quella voluta da irrenzi: cioè, prima ha fatto una legge elettorale per non far governare il prevedibile vincitore sperando di poter governare lui con berlusconi, poi dopo essersi accorto di aver sbagliato calcoli si è arroccato coi popcorn sperando nell’altrettanto prevedibile caduta dell’attuale improbabile forzata alleanza.
Detto questo direi che più che il comico genovese mi pare che il problema più grosso, su cui pure io sono d’accordo, siano le sparate accazzodicane di salvini (che è tutto fuorché idiota) e compagnia leghista. La cui attuale presenza al Ministero degli Interni, ricordiamolo, è in massima parte responsabilità di coloro che l’hanno preceduto. E di cui dovremmo anche essere già vaccinati, visto che la lega governa da più di vent’anni, con la complicità e la falsa opposizione del pd tra l’altro. A meno che non vogliamo sostenere che il 32+17% ottenuto da M5S+lega sia dovuto alla loro bravura, ma visto anche come ne parlano i vari zucconi mi sentirei di escluderlo.
Quindi p
iaccia o no l’alternativa alla situazione attuale sono nuove elezioni a breve, e non c’è bisogno di essere il mago Otelma per capire che le vincerebbe salvini di nuovo in combutta con berlusconi, col quale il legame è ancora ben saldo, basta vedere i risultati delle amministrative di due giorni fa. Tant’è che ha provato fin da subito a far saltare il banco con la faccenda del ministro Savona, e secondo me ci sta ancora provando con le bordate di questi giorni. Paradossalmente a sperare che questo governo duri dovrebbe essere proprio il pd, che se si rivota domani prima che riesca a rifondarsi sparisce completamente.
Il fatto è che secondo me il governo cadrà alla prima proposta di legge seria su conflitto di interesse, prescrizione, norme anticorruzione, ponti sullo stretto vari, vitalizi ecc. E a quel punto i popcornisti che sbraitano per salvini ministro dell’interno se lo ritroveranno presidente del consiglio. E pure noi, cazzo.

PS: non c’entra nulla col discorso sopra, ma che a darci di vomitevoli sui migranti siano quei francesi che prima vanno a bombardare la Libia e poi a Ventimiglia respingono i profughi a fucilate mi pare sinceramente poco coerente.

Per una volta copincollo

Questo non è il governo che avrei voluto, ma il governo che avrei voluto io non esiste.
Non so se sarà migliore dei precedenti o solo meno peggio, e non so è di destra, di sinistra, o di profilo, e a dirla tutta nemmeno mi importa. Ma non lo temo. Riconosco a Di Maio e Salvini passione, tenacia e lealtà. Non c’entrano le idee, ma le persone. Preferisco essere in disaccordo con Salvini che d’accordo con Cuperlo. Non so se riusciranno a mantenere almeno parte delle promesse, e non mi piacciono nemmeno tutte, ma glielo auguro sinceramente e lo auguro a me stesso, visto che questo è il mio paese e non ho intenzione di andarmene. Nemmeno potrei.

In ogni caso, e questo lo voglio ribadire fortemente, che non ci sia alcun dubbio, in quello che faranno non potrà mai esserci niente che mi farà rimpiangere berlusconi e renzie, con i loro annessi e connessi, servitù, baiadere, e altre amenità umane. NIENTE! ZERO!! MAI!!!

Io sono di sinistra e ci sono rimasto, anche quando l’ultimo ha spento la luce. Adesso tutte le mie speranze, i sogni, le utopie, sono solo macerie ma, come dice Rober Kincaid ne ‘I Ponti di Madison County’, “I vecchi sogni erano bei sogni… non si sono avverati… comunque li ho avuti”.
Però le macerie restano tali, e questa disillusione è irreversibile. Indietro non si torna. Possono farlo i pensieri, la nostalgia, i ricordi, ma non le scelte.
A tutti quegli sbrodoloni del pd, che, fra una rosicata e l’altra, parlano di governo di estrema destra, di pericoloso populismo, di deriva fascista, dedico solo un paragrafo, perché non voglio perderci altro tempo.

Cosa cazzo intendete “esattamente” per Sinistra? E’ di sinistra massacrare lo stato sociale, costato lacrime e sangue ai nostri padri? E’ di sinistra tutelare i grossi poteri economici e bancari a danno dei cittadini? E’ di sinistra distruggere istruzione e lavoro lasciando i giovani persi dentro un vuoto cosmico senza più nessuna speranza? E’ di sinistra lasciare che un buffone sputtani tutto un movimento reso già precario e instabile dagli ulivi, dalle margherite, dai prodi, i rutelli, i veltroni… eleggendo a classe dirigente un branco di incapaci, buoni solo a leccargli il culo?
Ecco, se per voi questo è Sinistra, ben vengano il fascismo, il populismo, il qualunquismo, la destra reazionaria, gli asteroidi, le cavallette e le roncole rotanti.
In quella cloaca di partito avete compito nefandezze indicibili, conquistando il primo posto fra i responsabili del disastro. Per distacco. Avete toccato il fondo, e scavato abbastanza perché vi ci possiate sotterrare, anche se non ce n’è più bisogno, perché ormai, per me, siete tutti morti, sepolti e decomposti.
Fine del paragrafo.

Spero vivamente che quello che succede in questi giorni serva almeno a toglierci di culo berlusconi e renzie, e che il loro tempo sia finito per sempre. Se ne faranno una ragione. A rassegnare il primo ci penserà il tempo che passa, per il secondo sarà più faticoso, per lui accettare di essere “solo” il senatore di Rignano sarà un incubo. Però, visto il feeling che c’è fra loro, per consolarsi potrebbero formare un duo. (…) Un posto sulle navi da crociera glielo trova. Così, in un momento di sconforto, avrebbero anche tutto il mare a disposizione.

(Luciano Scanzi)

Post equo e solidale

Mattarella ci ha salvati… Mattarella è stato un ganzo… Una sega! Mattarella aveva fatto una gran cazzata, poi qualcuno deve avergli dato un pizzicotto (perché diciamolo, proprio vispo non pare), si è svegliato, e ha fatto marcia indietro.
E comunque ora voglio proprio vedere salvini quanto ce l’ha lungo. Il guinzaglio da berlusconi dico.

Ma detto questo vorrei esprimere la mia solidarietà a quei due pennelloni fissi davanti alla porta, non oso immaginare la vastità del par di palle che si devono fare dalla mattina alla sera!

104536149-3825b722-1920-4274-9592-b2ece5bbfcb7

R.S.V.P.

Eccone un altro con la solita domanda: “Ma te di sinistra, come ti senti oggi dopo aver votato M5S?”
Non sprizzo di gioia in effetti, ma ora dimmi: te di sinistra, come ti senti oggi dopo aver votato, per vent’anni oltretutto, veltroni, d’alema, bersani, mastella, bonino, renzi, boschi, orfini, casini, …continuo?

Un genio!

 

Tralascio il fatto che sto lontano per un po’ e quando rientro mi trovo che stanno facendo un governo 5Stelle-lega. Tralascio anche che riparto, sto via un altro po’ e quando ritorno mi trovo che stanno facendo un governo Cottarelli (votato da chi, di grazia?). Ma mi par di capire che con la sua bella trovata sul ministro Savona (che nessuno sa chi sia, nessuno sa cosa mai abbia detto di così sconvolgente in passato, ma soprattutto nessuno ricorda che quel tardivo d’irrenzi toglieva le bandiere dell’UE quando andava in televisione) il buon mattarella abbia ottenuto un bel risultato:
“Non voglio elezioni a ottobre!”. Le avrà a luglio.
“Non voglio un anti-europa all’economia!”. Avrà salvini premier.
“Non voglio populisti al governo!”. Avrà berlusconi ministro.
Ora, siccome la nostra classe politica è fatta (ok ok, in parte) da delinquenti ladri mafiosi ma certo non da imbecilli, nulla mi toglie dalla testa che sia tutto un teatrino e la situazione di “caos” attuale sia esattamente quello che si voleva fin dall’inizio.
Ricordiamoci che il nostro è un paese dove il sistema, pur di non far andare il PCI al governo, non esitava a far saltare treni e stazioni. E volete che oggi ci facciano andare i Cinquestelle?

Seggio

3 – 0 al Barcellona!

Grande Virginia Raggi! Coi Cinquestelle al governo saremmo andati al mondiali!
(titoli di oggi sui giornaloni, o no?)

E pure l’Appendino non ce l’ha fatta per un pelo.

Era già tutto previsto

Riusciranno i nostri eroi a ottenere quanto stabilito fin dall’inizio fottendosene bellamente, come sempre peraltro, della volontà degli elettori?
Esclusi ovviamente i Cinquestelle, la legge elettorale per favorire renzusconi e impedire un governo dei Cinquestelle la votarono tutti, lega compresa. Quindi non c’è da stupirsi se oggi il pd continua a non voler nemmeno parlare con Di Maio e se salvini fa finta di volerci dialogare ma di fatto tenendosi stretto il frodatore fiscale e precludendo ogni accordo. Che dopo un mese di tirammolla uno se lo chiede, perché lo fanno?
Vuoi vedere che alla fine il sistema troverà il modo di escludere i Cinquestelle e i renzusconi si accorderanno per governare ancora insieme? In questo momento stanno solo cercando pretesti per dare la colpa a loro.