• antropologicamente diverso

  • Commenti recenti

    Mik su Tale padre tale figlio.
    Roberta Rubessa su Rieccolo!
    Antonio F su Oh, casomai voglio i diri…
    Antonio F su Cara Virginia,
    gianni su Cara Virginia,
  • Categorie

  • Archivio

  • Archivio foto e vignette

    16renzisordi

    16schedareferendum

    16tromboni

    16renbos

    Stanlio_e_ollio_che_ridono1

    Altre foto
  • Legge bavaglio sull’informazione. Obbligo di rettifica

    Tutto quello che leggete qui io non l'ho mai detto, non l'ho mai scritto, non l'ho mai nemmeno pensato. E' tutto un complotto della sinistra, le solite manipolazioni di questi disgraziati. Insomma rettifico tutto, sono stato frainteso.
  • Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.I

    I curatori di Votantonio (che poi sarebbe solo uno, lui) declinano ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete e dai normali organi d'informazione, persino da quelli di rai e mediaset. I testi vengono redatti da soggetti (sempre uno, sempre lui) evidentemente incapaci di intendere e di volere, prova ne sia il fatto che qualche volta hanno votato per Pannella e per Rifondazione. Il blog è attivo da gennaio 2006, non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo gli umori del webmaster, la pazienza della sua compagna, e la gradazione alcolica delle bevande ingurgitate.
  • Sono passati di qui

    • 78,526 comunisti nullafacenti

SVEGLIAAAAA!!!

mattarella-6753

‘ste merde

Mentre i giornaloni stanno a disquisire sui titolari del blog di Grillo questi stronzi continuano ad autoassolversi da reati e leggi fatte da loro stessi.
“Poi non lamentatevi della violenza” dice Di Maio. E tutti a indignarsi per le gravi parole, gli stessi che il giorno prima non alzavano un sopracciglio di fronte a politici a braccetto con chi aveva sparato alla schiena.

4349201422_eb6e495685_m

Mi dicono che questa cosa qui sopra sia politicamente molto scorretta. Vero, ma dovesse risuccedere potremmo sempre considerarla una sorta di legittima difesa nei confronti di una casta infame.

beppegrullo.it Comunicazione di servizio

Questo blog non è mio. Io non c’entro nulla.Tutte le cazzate che leggete sono state scritte a mia insaputa, io non sono responsabile.

Bah… ballarò

Ma i tre miliardi dove li trovate? Ma la procedura d’infrazione come la evitate? Ma lo sa che i miliardi intanto sono già diventati sette? Aumenterete le tasse? Come farete? Eh? Eh? Eh?
Per carità, in un panorama di meli e rondolini due come Giannini e Floris sono giganti del giornalismo e bene fanno a incalzare Di Battista senza concedergli un attimo di respiro.
Solo che poi arriva un ministro in carica e invece di chiedere anche a lui dove li trova i sette miliardi prima di fine mese stanno lì mezzora a fare le comari sulla scissione del pd.

Sembra ieri. Era ieri.

Subito una legge! Siamo ultimi in Europa! La dignità umana! Non possiamo più aspettare! E’ uno scandalo! La votiamo domani! Massima solidarietà!
Quanto tempo è passato? DJ Fabo è morto da nemmeno una settimana e tutti i buoni propositi di questa infame classe politica sono già dimenticati.

Tale padre tale figlio.

E il babbo di quello, e il ganzo di quell’altra, e l’amico del cuore, e l’autista che spiffera… ok, lasciamo perdere le indagini sputtanate, le soffiate, le cimici, i faccendieri e gli affari, prendiamo per buono che non ci siano reati e che se mai ve ne fossero saranno puniti col doppio della pena.
Ma porcaputtana, hai voglia a dire che le colpe dei padri non devono ricadere sui figli, se uno anziché lavorare vuol fare il presidente del consiglio, un padre arruffone e maneggione non se lo può permettere. Punto!
“Babbo, siccome io devo salvare il mondo te da oggi te ne stai fermo e buono e metti il naso fuori di casa solo per andare a giocare a bocce al circolo. Chiaro?”. Questo avrebbe dovuto dirgli, molto semplicemente. Altrimenti, visto che di fare il premier non gliel’ha ordinato né il dottore né un elettore, che lasci i dati a qualche agenzia di lavoro interinale e vada a cercarsi un lavoro.

Scissione: l’analisi

Clicca qui per un’analisi precisa e puntuale della scissione del pd.

Gente da chiudere in gabbia

Ok, fintanto che le notizie riportavano di “due donne” sorprese a rovistare e rinchiuse in un gabbiotto i cattivi erano i dipendenti della Lidl. Non appena è venuto fuori che erano “due rom” ecco che tutto si è capovolto e sono arrivate le truppe salviniane col loro solito carico di merda. Rubavano, hanno fatto bene a chiuderle in gabbia, guai a chi licenzia quei bravi ragazzi, per loro rimettiamo l’articolo 18 o non facciamo più la spesa!
Ma rubavano, e ben di più, anche i 55 italianissimi dell’ospedale che timbravano il cartellino e poi andavano per i cazzi loro. Ecco, non potreste voialtri con le felpe verdi chiudere in gabbia pure loro e poi filmarli coi telefonini e pubblicare le loro facce sui social?

Chiamate gli infermieri!

Premesso che anche i bambini capiscono che il problema del pd sta tutto in quell’incapace d’irrenzi.
Premesso che nonostante le promesse fatte in mondovisione irrenzi dalla sua poltrona non lo schiodi nemmen con le cannonate.
Premesso che bersani e d’alema sono i principali responsabili di trent’anni di berlusconi quindi anche d’irrenzi di Grillo e di salvini.
Premesso che dei precedenti fuoriusciti tipo fassina o civati si sono perse le tracce dopo cinque minuti.
Premesso che orlando e speranza sono delle amebe insignificanti dei quali si perderanno le tracce dopo due minuti.
Premesso che Michele Emiliano mi piacerebbe continuare a scriverlo maiuscolo.
Premesse un sacco di altre cose che però basta perchè ho già sprecato abbastanza tempo a parlare di questi coglioni, mi domando: ma almeno una scissione la sapete fare? No cazzo, nemmeno quella!
Un po’ vanno via, un po’ rimangono, quelli che vanno via però continueranno ad appoggiare il governo, quelli che rimangono perderanno e giureranno fedeltà al vincitore, almeno così dicono adesso, tra due ore non si sa, schizofrenici fino alla fine.
In tutto questo, hasta la victoria, Beppe!

Aggiornamento:
Ah no, orlando rimane dov’è e si candida contro irrenzi quindi anche contro Emiliano.

Aggiornamento dell’aggiornamento:
Mi dicono dalla regia che fassina e civati non sono spariti ma stanno in una nuovo partito di “sinistra” che appena formato (ieri mattina) si è scisso (ieri pomeriggio) e una ventina di loro sono fuoriusciti per passare coi fuoriusciti del pd che ancora devono formarsi ma che comunque appoggeranno gentiloni e quindi irrenzi.

(salvini ha appena stappato un Dom Perignòn Vintage 1998)

Ancora giornalai

E Di Maio di qui e Di Maio di là… Chiedergli scusa no eh?
Il bello è che ancora si stupiscono che vincono i trumpet, i brexit, i beppegrilli…

A proposito di giornalisti

Ok, dal momento che lo sanno anche i sassi che la Raggi è stata fatta vincere appositamente per screditare il M5S, l’assessore Berdini certi giudizi poteva anche risparmiarseli, diobono non serve un genio per capire che qualsiasi caccola succeda da quelle parti viene setacciata al microscopio. Oggi dico, perché negli ultimi vent’anni tutto passava sotto silenzio, ma tant’è, l’informazione da noi è un optional.
Ma se ho capito bene quei giudizi li ha espressi non durante un’intervista, ma parlando con un giornalista, il quale ha registrato la chiacchierata di nascosto intanto che erano seduti al tavolino di un bar. Per carità, ha fatto il suo mestiere, spero solo non sia tra quelli che ciclicamente chiedono un freno alle intercettazioni dei magistrati ma tutto ci può stare, il bischero è stato l’assessore.
Quello che mi stona è che non mi risulta che questo pulitzer de noantri sia mai andato in pausa caffè che so, a chiedere a d’alema cosa ne pensa d’irrenzi, o dal ministro delle finanze a chiedere nomi e cognomi degli insolventi che hanno fatto fallire le banche, o dal generale dell’Arma a chiedere cosa ne sa della soffiata al Consip, o, tanto per restare nel presunto gossip, a chiedere a qualche governatore quali siano i meriti di certe consigliere regionali. O forse lo ha fatto, solo che si era dimenticato di accendere il registratore.

Aggiornamento: visto il pistola fumante? Poi il coglione è Di Maio…

Ma andate a fanculo!

Così come non guardo una partita di calcio da quando giocava Mazzola ma è impossibile non sapere chi è in testa al campionato, così non guardo un minuto di Sanremo da quando ci fu ospite Peter Gabriel (1983) ma è impossibile non sapere cosa ci succeda.
Leggo della pagliacciata dei soccorritori di Rigopiano, cani compresi, accolti da standing ovation e fiumi di lacrime, un bel momento di sana tristezza a comando con domande e risposte imparate a memoria. Spero li abbiano pagati almeno un centesimo dei presentatori e della prima fila, sai quante casette per i terremotati c’entrerebbero?
Ma soprattutto leggo di un ospite invitato in quanto “impiegato modello”, titolo conquistato grazie a una vita lavorativa senza mai un giorno di malattia e senza mai aver usufruito di un giorno di ferie. E quindi? Il fatto che abbia avuto culo sulla salute dovrebbe far sentire in colpa in mondovisione qualche collega sotto antibiotici? Il fatto che abbia una vita così grama da non aver mai sentito il bisogno di godersi un giorno di mare o la propria casa o la propria famiglia dovrebbe far sentire in colpa chi non vede l’ora di staccare per poter dare un senso alla propria vita?
Le ferie sono un DIRITTO non un privilegio, idioti!